28 Apr, 2023
Trento – Fugatti contro JJ4 per vendetta personale
28 Apr, 2023
Trento – Fugatti contro JJ4 per vendetta personale

Il Presidente della Provincia Autonoma di Trento si mostra ossessionato dall’idea di uccidere l’orsa nonostante ormai non costituisca più un problema dato che è rinchiusa al Casteller ed emette un nuovo decreto con cui ne ordina l’abbattimento. LNDC Animal Protection impugna anche questo provvedimento e darà battaglia fino a che tutte le alternative non saranno prese nella dovuta e giusta considerazione.

L’ossessione del Presidente Fugatti verso l’orsa JJ4 non conosce sosta. Il suo obiettivo è ucciderla, ormai è un dato di fatto, senza sentire ragioni di alcun tipo. Per questo motivo, ha emesso un nuovo decreto in cui dispone l’uccisione dell’orsa benché questa attualmente non costituisca più alcun pericolo per nessuno essendo stata imprigionata, anche molto facilmente, al Casteller.

Questa di Fugatti è una mossa che evidenzia perfettamente la sua incompetenza e la sua sete di vendetta personale verso una situazione che ha dimostrato tutte le falle della sua gestione. Ancora una volta si dimostra un politico incapace, a cui è stato affidato un potere che non è in grado di gestire con la giusta misura. Pensa di poter fare il bello e il cattivo tempo, sulla base di una legge provinciale che ormai, a seguito delle recenti modifiche all’art. 9 della Costituzione, si pone al di fuori dei principi fondanti della nostra Repubblica e per questo abbiamo sollevato la questione di incostituzionalità. Faremo di tutto per non permettere che il suo decreto assassino dia i frutti che lui spera

Piera Rosati – Presidente LNDC Animal Protection

Ovviamente impugniamo anche questo decreto, così come abbiamo fatto con i precedenti provvedimenti, e confidiamo in una nuova immediata sospensione. Con questo nuovo provvedimento, che annulla l’efficacia di quelli precedenti, Fugatti sta cercando di svuotare di significato il ricorso per il quale è fissata l’udienza l’11 maggio. In tale data, infatti, il TAR si troverà a non poter decidere dato che la precedente ordinanza impugnata è stata di fatto annullata dallo stesso Fugatti

Michele Pezone – Responsabile Diritti Animali LNDC Animal Protection

Fugatti evidentemente teme di avere la peggio andando in giudizio, come già successo in passato. Ma in giudizio ci andremo ugualmente, visto che anche questo ennesimo ordine di uccisione sarà sottoposto alle valutazioni del TAR. Le alternative all’uccisione di JJ4 ci sono e non ci fermeremo finché non verranno valutate attentamenteAllo stesso tempo, ci chiediamo come mai l’ISPRA abbia valutato il comportamento di JJ4 come di livello 18 (attacco senza provocazione), dato che non si può essere certi che non ci sia stata alcun tipo di provocazione anche involontaria

Piera Rosati – Presidente LNDC Animal Protection

Altri articoli:

Queste sono le azioni che ci vedono in prima linea, aiutaci a proseguirle

Restiamo in contatto

Segui le nostre azioni i difesa degli animali

Share This